• Home
  • Ristoranti e Vini
  • Cucina
  • Salute & Bellezza
  • Intrattenimento
  • Fashion
  • Viaggi
  • Eventi
  • Interviste
AREA RISERVATA

Login to your account

Username
Password *
Remember Me
Back Sei qui: Home

Articoli

GRUPPO GRENDI

"Imprenditori di famiglia" tra pensiero visionario e unità di squadra. La famiglia Musso, alla guida del Gruppo Grendi che da quasi due secoli si occupa di trasporti merce e logistica, racconta di professionisti a tutti i livelli che hanno creduto fermamente in un progetto non solo di business, ma di vita. Una realtà che crede nel valore dell'unione come leva principale per raggiungere gli obiettivi, superare le difficoltà e costruire il futuro.

Furono 100 cappelli, un brigantino, sulla via verso Boston nel Massachusetts, a dare origine a questo gruppo quando lo spedizioniere genovese Marco Antonio Grendi e figlio nel 1828 segnarono la prima importante consegna. La più antica casa di spedizioni italiana ha percorso molta strada e attraversato mari dimostrando grande capacità di interpretare la contemporaneità e prevedere le tendenze economiche del settore: così nel tempo Grendi è diventata anche trasportatore, armatore e terminalista. Fa parte di UICI, l'Unione delle Imprese Centenarie Italiane e di AIdaf, Associazione delle Aziende di famiglia.

Oggi, infatti, l'impresa offre tre servizi:
1. Trasporti completi per la Sardegna soprattutto con container;
2. Logistica in tutto Sud Italia con più filiali proprie e inserimento in importanti network di distribuzione;
3. Linee marittime Sardegna: da Marina di Carrara (MS) a Cagliari con navi solo merci con terminal portuali, di 50mila mq ciascuno, privati e custoditi sia a Marina di Carrara che a Cagliari. Da Marina Di Carrara oltre al porto del sud della Sardegna si è affiancato nel 2020 anche il collegamento con il nord dell'isola, a Porto Torres.
La Sardegna è uno dei mercati centrali per le ultime generazioni del Gruppo che fin dal 1967 ha aperto la prima linea. Da anni Grendi garantisce servizi di collegamento per ogni genere di merce e di mezzo di trasporto da e per l'isola, fornendo a tutti gli operatori sulla Sardegna un servizio marittimo organizzato sulla base delle esigenze dei trasportatori e della merce, sia in termini di orari che di flessibilità operativa. La società è vicina al territorio in cui opera e in particolare all'isola che, tra diretto e indotto, occupa circa 250 persone riferite al Gruppo Grendi.
...oggi, una nuova sfida.

Ma è proprio quest'anno che il Gruppo Grendi lancia importanti novità tra cui una seconda nave e un nuovo porto. "Nel 2019 abbiamo registrato il tutto esaurito sulla rotta Marina di Carrara-Cagliari. E' una vera e propria autostrada del mare su cui trasportiamo sia rotabili che container, grazie alla quale molti camion evitano di attraversare la Sardegna da Nord a Sud, con benefici in termini ambientali ed economici. I maggiori volumi sulla nostra linea sono derivati dall'affidabilità del servizio e dall'incremento del traffico container internazionale originato o diretto verso la Sardegna, che, a seguito della chiusura del terminal container di Cagliari, ha trovato sbocco sulla nostra tratta." afferma Antonio Musso, amministratore delegato di Grendi Trasporti Marittimi.
"Per consolidare questa crescita che ha visto nel 2019 un incremento del fatturato del 20% sui 45 milioni del 2018 - volumi 2019: 69.848 TEU (+ 23,5%), 20.285 rotabili (+33,4%) - abbiamo deciso di investire su una seconda nave e una nuova rotta. Da Marina di Carrara con la nuova linea su Porto Torres, che si aggiunge a quella su Cagliari, le partenze settimanali diventano sei (4 su Cagliari e 2 su Porto Torres) e rispondono alle esigenze di maggiore mobilità delle merci da e per la Sardegna. La nostra compagnia, che ha un ruolo rilevante anche nella logistica dell'isola e che dallo scorso anno è l'hub sardo, a Cagliari, per lo stoccaggio e la distribuzione di tutti i prodotti della Barilla, continua a puntare sullo sviluppo dell'economia dell'isola in maniera sostenibile", commenta Costanza Musso, amministratore delegato M.A. Grendi dal 1828, insignita della nomina di Cavaliere di Lavoro nel 2019. Un riconoscimento che premia l'impegno di questo gruppo, ad incominciare dal padre Bruno Musso e delle sue meritevoli intuizioni, Presidente del Gruppo, con un ruolo attivo nella riforma portuale del 1994 e impegnato in varie iniziative tra cui il progetto "Bruco", un sistema di infrastrutture per collegare in maniera sostenibile ed innovativa il porto di Genova Prà con la pianura padana e dall'impegno del fratello Antonio Musso.

A rafforzare la consapevolezza che anche nelle difficoltà l'imprenditore deve puntare sul suo team con fiducia in prospettiva di sostegno e di crescita, nel corso del mese di maggio 2020 il Gruppo Grendi ha proceduto ad aumentare il Capitale Sociale di Grendi Trasporti Marittimi SPA da euro 1.500.000,00 a 2.000.000,00 euro e ha ottenuto la certificazione volontaria di bilancio per l'esercizio 2019 da primaria società di Revisione Mazars Italia SpA.

In un momento di grande incertezza sul futuro, la certificazione di bilancio e l'aumento di capitale confermano l'esistenza di un progetto riconosciuto e di solide basi di continuità aziendale.

I progetti di sviluppo del 2020, a fianco allo sviluppo delle linee marittime, vedono a terra l'ampliamento del magazzino nel porto di Marina di Carrara e l'obiettivo di ampliamento anche di un nuovo magazzino a Cagliari di 10.000 mq di fianco all'impianto già esistente.

Con Grendi la sostenibilità è già di casa
I tempi moderni dimostrano che la sostenibilità è un prerequisito da rispettare, sia dentro che fuori dal lavoro, per vivere meglio. Il Gruppo Grendi da sempre è impegnato in questa direzione sviluppando un sistema di gestione delle merci innovativo e che oggi lo differenzia sul mercato. Infatti la compagnia dispone di un moderno e veloce sistema di movimentazione delle merci con cassette (translifter system) che ottimizza lo spazio sulle navi e riduce i tempi di scarico e scarico anche per merce pesante non in containers (marmo, legname...). Il sistema di logistica sostenibile di Grendi punta sulle unità di carico, il percorso intermodale su gomma e via mare e sulle modalità di carico della nave.
In particolare il Gruppo Grendi può vantare il 47% in meno di emissioni di CO2 sui trasporti dal Nord Italia alla Sardegna grazie al combinato disposto di tre fattori:
1. L'utilizzo di unità di carico più grandi della concorrenza, le casse da 24' da 18 o 36 bancali
2. La tecnologia Translifter/Cassets che consente di caricare e scaricare una nave in sole 3 ore(+ 125%) in modo da poter effettuare la traversata via mare più lentamente con conseguente riduzione dei consumi e delle relative emissioni.
3. Il percorso intermodale con linea marittima più lunga e parte stradale più breve.

Per informazioni:
Gruppo Grendi
SEDE COMMERCIALE - MILANO
Via Lambro, 44 - 20090 Opera - Milano
Telefono: 02/5768.051
Fax: 02/5760.5702
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. A bordo con Translifter

LAST MINUTE

Natura e Ambiente