• Home
  • Ristoranti e Vini
  • Cucina
  • Salute & Bellezza
  • Intrattenimento
  • Fashion
  • Viaggi
  • Eventi
  • Interviste
AREA RISERVATA

Login to your account

Username
Password *
Remember Me
Back Sei qui: Home Home   Notizie

Neve&Luna, escursione “ecologica” con le ciaspole sul Baldo

Equipe Natura Guide organizza una ciaspolata ecologica all'insegna del motto «Cleaning home»: ad ogni uscita una montagna più pulita!
Perché un'escursione può anche essere l'occasione per raccogliere ciò che si trova per strada! Basta organizzarsi!
«Sabato 8 febbraio – annunciano gli organizzatori – parte un nuovo progetto 2020, una vera e propria sfida all'ultima cartaccia! Durante le nostre escursioni naturalistiche ci impegneremo a raccogliere quanto troveremo lungo i sentieri percorsi, pesando di volta in volta quanto raccolto. Il premio finale in una serata conclusiva, quest'estate al Rifugio TELEGRAFO, Gaetano BARANA, Monte BALDO in una serata speciale di cui le madrine ufficiali saranno le Noplasticgirls!

Il castello di Arco riapre nei weekend di febbraio

Sono in fase di ultimazione i lavori presso la Lizza inferiore – dove si aprirà a breve il nuovo spazio botanico del castello – e quindi è possibile visitare di nuovo il maniero arcense.
Dato il periodo invernale e la minor affluenza di pubblico, oltre ad una necessità gestionale per quanto attiene al personale di custodia, il castello viene aperto solo nei weekend, ma sul percorso completo (ivi compresa la trecentesca Sala degli Affreschi e il percorso nel bosco di lecci occidentale).

Gran Carnevale Castiglionese, il 16 febbraio il centro si animerà con carri e sfilate per tutti i gusti

Domenica 16 febbraio torna il "Gran Carnevale Castiglionese". Il centro storico della città, dalle ore 14.00, ospiterà la tradizionale sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati a piedi.

La manifestazione, promossa dal Comune di Castiglione delle Stiviere, in collaborazione con l'Associazione Strada dei Vini e Sapori Mantovani, sarà l'occasione per trascorrere una giornata all'insegna della spensieratezza, dello spettacolo, dei travestimenti e della musica.

Per l'occasione, una giuria valuterà i concorrenti stimando l'espressività allegorica, i costumi e la coreografia del carro o del gruppo mascherato, con annesse premiazioni, che si svolgeranno in Piazza S. Luigi.

Tre le categorie: "Carro di Castiglione delle Stiviere", "Carro proveniente da fuori città" e "Miglior Gruppo a piedi".

Verranno inoltre assegnati tre premi speciali dedicati alla memoria del castiglionese Giacomo Stuani, uno dei primi sostenitori del Carnevale aloisiano; nella sua falegnameria lo stesso Stuani iniziò a costruire carri allegorici agli inizi del '900 e grazie alla sua maestria, vinse l'edizione del carnevale nell'anno che precedette la Seconda Guerra Mondiale.

"Il Gran Carnevale Castiglionese è una festa attesa e amata da adulti e bambini – spiega il Sindaco Enrico Volpi –. A nome dell'amministrazione ringrazio le persone, i gruppi, le scuole e tutti coloro che con la loro passione progettano e lavorano nei mesi che precedono il Carnevale. Il loro impegno ci consente di mantenere viva una tradizione apprezzata e partecipata, e ci permette di animare la città in una festa di colori e allegria".

Hospitality, a Riva tutte le tendenze 2020 dell’ospitalità e della ristorazione

La manifestazione è in programma dal 2 al 5 febbraio al quartiere fieristico di Riva del Garda e ospiterà quest'anno ben 561 aziende espositrici. In apertura dei lavori, il Presidente di Riva del Garda Fierecongressi, Roberto Pellegrini, ha ricordato il nuovo assetto societario del polo fieristico-congressuale di Riva del Garda e le caratteristiche del quartiere: tredici padiglioni in quattro strutture integrate tra loro – oltre a un efficiente centro congressi. Situato in una posizione strategica, sulle rive del lago di Garda, negli anni si è affermato come polo strategico per lo sviluppo del territorio e hub di tendenze.

Hospitality è una delle manifestazioni di punta del quartiere e, secondo il Presidente Pellegrini, "rappresenta perfettamente la nostra naturale vocazione per il turismo e l'accoglienza. Per accogliere le numerose e crescenti richieste di partecipazione anche da parte di nuovi espositori, siamo già al lavoro per ampliare l'area espositiva con interventi che ci permetteranno di offrire anche servizi di qualità sempre più elevata e un quartiere all'avanguardia, sia dal punto di vista tecnologico che delle infrastrutture".

Carla Costa, Responsabile Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi, ha illustrato tutte le novità di Hospitality 2020, a partire dal nuovo nome e dalla nuova immagine, più contemporanea e rappresentativa di una manifestazione di lunga tradizione proiettata al futuro e particolarmente attenta alle esigenze delle aziende e dei professionisti del settore. Hospitality 2020 si presenta infatti ricca di contenuti e innovazioni di prodotto, con un percorso espositivo unico e completo dalle materie prime, alle attrezzature e arredi per l'hotellerie e la ristorazione, fino all'impiantistica per la produzione della birra e i sistemi gestionali per le attività ricettive.

In particolare saranno 561 gli espositori quest'anno (in crescita rispetto ai 525 della precedente edizione), e ancora una volta il Trentino-Alto Adige è ben rappresentato, con 155 aziende. Anche il Veneto (157 espositori), la Lombardia (92) e l'Emilia Romagna (33) hanno dimostrato di credere nella manifestazione, tanto che – come dimostrano i numeri – saranno presenti in forze.

Oltre all'opportunità di fare business, elemento strategico della Fiera si conferma la formazione pre, durante e post fiera, grazie alla piattaforma di aggiornamento e informazione Hospitality Academy, strumento particolarmente utile per gli operatori professionali.

Per la 44a edizione della manifestazione, Riva del Garda Fierecongressi ha aggiornato e perfezionato un format che negli anni si è dimostrato di successo, arricchendolo con alcune importanti novità e declinando il nuovo brand in tutte le aree e i progetti speciali della fiera. A partire dal percorso espositivo, articolato in 4 aree tematiche – Contract & Wellness, Beverage, Food & Equipment, Renovation & Tech – a cui si aggiungono le due aree speciali del settore beverage, Solobirra e RPM – Riva Pianeta Mixology dedicate alla birra artigianale e al bere miscelato.

Tra le novità, anche l'ampliamento dello spazio dedicato al Food – 1.500 metri quadrati in più rispetto allo scorso anno – che ospiterà anche nuove tipologie di prodotti. Saranno inoltre messi in evidenza i percorsi dedicati alle nuove abitudini e alle tradizioni alimentari, come Gluten e Lactose Free, Bio, Vegan, Halal e Kosher attraverso l'offerta degli espositori in fiera.

Focus sulla sostenibilità, driver di sviluppo per le imprese dell'ospitalità, e grande attenzione al benessere dei clienti e al design delle strutture ricettive con numerose proposte contract, living, outdoor e wellness targate Made in Italy, garanzia di qualità e artigianalità oltre che di stile inconfondibile. In particolare sono da evidenziare le proposte per la mobilità sostenibile, ma anche le soluzioni gestionali, implementate grazie all'Intelligenza Artificiale, per facilitare il lavoro di albergatori e ristoratori a beneficio dei clienti finali e le proposte inedite per il riciclo e il riuso.

"Grazie alla fiducia dei nostri espositori storici e alla presenza di nuovi brand, siamo orgogliosi di ospitare tutti i migliori operatori della filiera Ho.Re.Ca. al completo. Una filiera fondamentale per lo sviluppo economico del nostro Paese perché tocca sia il saper fare, che contraddistingue il Made in Italy, che il turismo, uno dei business trainanti per l'Italia. – ha proseguito Carla Costa. – Senza dimenticare che il crescente interesse di espositori e visitatori, ha trasformato negli anni la fiera in un 'place to be' per il segmento Ho.Re.Ca.: lo scorso anno abbiamo registrato un'affluenza di 28.178 visitatori, il 40% dei quali titolari di una attività e quindi figure decisionali del settore". Che la manifestazione sia diventata un punto di riferimento importante per il segmento dell'ospitalità è confermato inoltre dalle numerose partnership con le principali associazioni di categoria e dalla sempre maggiore attenzione delle istituzioni. In conferenza stampa è stata annunciata infatti anche la visita del Sottosegretario di Stato del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Lorenza Bonaccorsi, prevista per martedì 4 febbraio.

Nel corso della presentazione è stata poi ricordata l'attenzione di Hospitality al sociale, e non solo con il progetto Food for Good per combattere lo spreco alimentare delle eccedenze in fiera. Quest'anno, infatti, la manifestazione è stata scelta da FIC-Federazione Italiana Cuochi quale sede per il primo contest nazionale di cucina in emergenza Emergency Food Contest. Un progetto del Dipartimento Solidarietà Emergenze di FICFederazione Italiana Cuochi in collaborazione con la Protezione Civile Italiana e il Dipartimento Protezione Civile Provincia autonoma Trento.

In conclusione dei lavori, Roberto Failoni, Assessore all'artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia Autonoma di Trento, ha evidenziato: "Hospitality è un evento di grande importanza per il turismo italiano e per il Trentino in particolare. Sappiamo che in un mercato competitivo come quello turistico vince chi punta sulla qualità. E questa fiera, dedicata al settore dell'ospitalità e della ristorazione contribuisce notevolmente proprio ad innalzare gli standard qualitativi. Su questo si concentrano anche i nostri sforzi, in un settore nevralgico per l'economia trentina, considerato i legami con gli altri importanti settori del nostro sistema economico. Lavoriamo per innalzare la professionalità di quanti sono occupati nel settore dell'accoglienza e per migliorare il livello delle strutture".

Tutte le info su www.hosp-itality.it.

Paolo Conte il 13 giugno a Palazzo Te

Un grande ritorno il 13 giugno per Paolo Conte a Palazzo Te di Mantova, luogo che ospitò il cantautore già nel 2003, in una delle prime manifestazioni tenutesi nella sua meravigliosa cornice e che, successivamente, fu scelto proprio dall'artista per le immagini contenute nel suo album "Psiche" del 2008.

Sirmione: bando borse di studio, c’è tempo fino al 28 febbraio

Un impegno ripetuto e duraturo quello dell'Amministrazione Comunale di Sirmione, volto a garantire il più ampio godimento del diritto allo studio, a valorizzare e sostenere il profitto scolastico degli studenti meritevoli e capaci, e ad incoraggiare la prosecuzione agli studi e il raggiungimento di sempre più approfondite opportunità culturali.

Oltre 300 gli studenti supportati negli ultimi 10 anni, a conferma della costante attenzione di tutta l'Amministrazione al sostegno di coloro che rappresentano in tutto e per tutto il futuro del nostro territorio.

ADVERTISEMENT

Il concorso si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e università che si sono contraddistinti per il proprio rendimento accademico. Tutti coloro che intendono partecipare devono far pervenire all'Amministrazione Comunale la relativa domanda compilata entro e non oltre venerdì 28 febbraio alle 12:00.

I criteri di assegnazione saranno basati sul merito scolastico e sul reddito. Sono inoltre previste borse di studio per casi di eccezionale valore. Possono accedere al bando di concorso per le Borse di studio gli studenti con le seguenti prerogative:

Siano residenti nel Comune di Sirmione;
Non abbiano frequentato da ripetenti l'anno di corso relativo alla richiesta di borsa di studio;
Frequentino una scuola statale di secondaria di secondo grado, privata o parificata con durata quinquennale.
Frequentino un corso di laurea triennale o quinquennale specialistica (nuovo ordinamento), o una laurea vecchio ordinamento di durata minima di 4 o 5 anni, presso una facoltà legalmente riconosciuta dalla Repubblica Italiana;
Abbiano conseguito nell'ultimo anno scolastico il seguente punteggio: Almeno la media(1) dell' "8" (otto) dei voti del secondo quadrimestre per i frequentanti nell'anno precedente le classi 1^ – 2^ – 3^ – 4^ della scuola secondaria di secondo grado; per coloro che hanno sostenuto l'esame di maturità: voto finale compreso tra i "90/100" (novanta/centesimi) e "100/100" (cento/centesimi); per coloro che frequentano un corso di laurea, è richiesta una media compresa tra "27" (ventisette) e "30" (trenta) per gli esami conseguiti nell'anno accademico precedente (come da "piano di studi"); per coloro che hanno sostenuto la tesi di laurea: voto finale compreso tra"100" e "110".
Si ricorda che le Borse di Studio non sono cumulabili con Borse di Studio e Assegni dello Stato, di altri Enti pubblici o Istituzioni private ad esclusione della Dote Scuola per reddito.

Canneto sull’Oglio, tanti i partecipanti alla festa di inaugurazione dell’attività imprenditoriale delle due giovani Alessia Rizzieri e Azzurra Vezzoli

In un paese di provincia è un avvenimento sicuramente importante quanto due giovani donne decidono di mettersi in gioco ed impegnarsi in una nuova attività commerciale ed imprenditoriale. E' quanto hanno fatto, appunto, le ventenni cannetesi Alessia Rizzieri e Azzurra Vezzoli, che hanno inaugurato nei giorni scorsi con una grande e partecipata festa il centro di estetica avanzata "BeBeauty" nella via Roma 11 della terra dei vivai. Alessia Rizzieri in particolare è specialista nella correzione della miopia, ipermetropia ed astigmatismo senza chirurgia, mentre Azzurra Vezzoli è diplomata nel settore della dermopigmentazione o trucco permanente, una tecnica nata dal tatuaggio, per ridisegnare elementi del viso che hanno perso nel tempo la loro definizione, come il contorno delle labbra, il disegno delle sopracciglia e la rima cigliare. Alla grande festa di apertura del nuovo centro, con il djset Giacomo Bozzoli e il freebuffet organizzato dall'Equatore Cafè di Piadena (Cr), hanno partecipato tantissimi giovani e adulti provenienti anche dai paesi limitrofi.

Lonato: tutti gli eventi in programma in febbraio

Sabato 1 febbraio, alle ore 21
Teatro d'inverno – "Sono sempre in ritardo da un anno" –
Compagnia "I Lonatesi" – Ingresso libero – Cinema Teatro Italia
Domenica 2 febbraio, dalle ore 14.30
#Una Domenica al Museo – Apertura delle Fornaci Romane
Visite guidate gratuite
Domenica 9 febbraio, alle ore 12
Pranzo del "Bresà" – "CASCINA DEL RITROVO" – frazione San Tomaso di Lonato
menu della cucina di tradizione (primo – secondo – dolce – acqua vino caffè)
costo: 27 euro, compresa tessera Pro Loco
(possibilità di menù vegetariano, da comunicare alla prenotazione)
Per informazioni e prenotazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 366 663 2237 – 347 684 8384
(entro il 5 febbraio)
Sabato 15 febbraio, alle ore 21
Teatro d'inverno -"L'è assé mià deentà macc!!!"
Compagnia "Instabile" – Ingresso libero – Cinema Teatro Italia
Domenica 16 febbraio, alle ore 9
Mercantico – Antiquariato, modernariato, collezionismo, hobbismo nelle vie del centro
Domenica 16 febbraio, alle ore 15
La Fornace in maschera laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni
Per informazioni clicca qui
Domenica 16 febbraio
Ensemble vocale Dissonanze Armoniche – "L'amore non ha età"
Maestro accompagnatore Alfredo Scalari
Ingresso libero – Rocca visconteo veneta. Padiglione eventi
Domenica 16 febbraio, dalle ore 14.30

Visite Teatrali nella Casa del Podestà
"Alla scoperta del Senatore Ugo Da Como"
Un eminente studioso alla ricerca di manoscritti rari, un enigma celato tra le righe di epigrafi latine,
la tenacia di una donna coraggiosa e la saggezza di chi non vuole arrendersi di fronte all'apparente fallimento di un sogno: questi i fili conduttori della storia che porterà gli spettatori alla scoperta dell'eccezionale personalità di Ugo Da Como.
***PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA***
tel. 030 9130060
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingresso 8 euro
Orario di inizio delle visite: 14.30 – 15.45
Fondazione Ugo Da Como. Museo "Casa del Podestà"

Sabato 22 febbraio, alle ore 21 – Teatro d'inverno – "Cenerentola"
Compagnia "Il Nodo" – Ingresso libero – Cinema Teatro Italia
Sabato 22 febbraio, alle ore 21

Concerto in memoria del Maestro Giovanna Sorbi
Musiche di Mozart, Beethoven, Fauré
Orchestra Infonote – Direttore Serafino Tedesi
Coro Sinfonico Reine Stimme – Direttore Sonia Franzese
Soprano: Sang Eun Kim
Arpa: Elena Piva
Flauto: Sabrina Allera
Corno: Imerio Tagliaferri
Violino: Igor Della Corte
Clarinetto: Sergio Del Mastro
Basilica di San Giovanni Battista
Lunedì 24 febbraio, dalle ore 14.30
Al museo a Carnevale...ogni scherzo vale!
Visita alla casa museo di Ugo Da Como con caccia al tesoro e laboratorio di creazione di maschere!
Vogliamo che il nostro museo sia sempre più un luogo aperto alle famiglie e ai piccoli e quale occasione migliore del Carnevale per calarsi e mascherarsi in un luogo ricco di meraviglie e curiosità del passato e dell'arte.I bambini dai 5 agli 11 anni verranno accolti all'interno delle stanze del museo,
dove potranno ammirare tanti oggetti curiosi e dovranno risolvere una coinvolgente caccia al tesoro
per recuperare tutto il necessario per realizzare la loro personale maschera di Carnevale!
Fondazione Ugo Da Como
8 € per i bambini, 2 € per i genitoriPer informazioni e prenotazioni: tel. 0309130060 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sabato 29 febbraio, alle ore 21 – Teatro d'inverno – "Ahi Maria!" con Paola Rizzi
Ingresso: 7 euro – Cinema Teatro Italia
Fino a Domenica 1 marzo – Circuito enogastronomico "Töt Porsèl"
Trattoria "La Bettola"
Agriturismo "La Civetta"
Ristorante Pizzeria "L'Ovale"
Ristorante con Pizza "La Rocca Contesa"
Agriturismo "Il Rovere"
Ristorante "Il Rustichello"
Pizzeria Trattoria "Da Ezio"
Agriturismo "La Scalera"
Osteria "La casa dello Spiedo"
Ristorante "Basia 2.0"
Ristorante Pizzeria "New Horizon"
Agriturismo "Cascina Graziosa"

Nasce l’Unione sindacale italiana della guardia di finanza

Presso la sala conferenze della UIL di Mantova si è tenuta l'assemblea costitutiva della nascente organizzazione provinciale della USIF (unione sindacale italiana della guardia di finanza). Oltre una trentina i delegati della Guardia di Finanza che hanno partecipato ai lavori, alla presenza del Segretario Nazionale USIF Vincenzo Piscozzo. Fabio Caparelli della camera sindacale territoriale UIL Mantova-Cremona ha spiegato ai presenti il pieno spirito collaborativo e valoriale che accomuna la Uil e l'Usif: "dopo l'assemblea di Cremona, si rinnova l'entusiasmo per questo percorso di collaborazione perché la lotta all'evasione e al lavoro nero ci vede uniti nella battaglia per il miglioramento della società e della vita dei cittadini".
Piena soddisfazione anche da parte della segreteria nazionale, che ha illustrato i numeri di questo nuovo percorso in cui 2500 "lavoratori con le stellette" hanno aderito all'organizzazione e a livello territoriale già oltre sessanta addetti su centosettanta in servizio: "organizzare i lavoratori della Finanza è un percorso iniziato tempo fa e che, dopo quasi settant'anni, sta vedendo la luce pronto a navigare in mare aperto. C'è stata piena sintonia con la UIL che ha messo a disposizione sedi, facendoci sentire a casa. Siamo dunque attivi nell'impegno quotidiano per i diritti dei lavoratori e per trovare le giuste soluzioni per il miglioramento delle condizioni di lavoro". L'assemblea ha eletto all'unanimità Stefano Gianfreda come segretario provinciale.
La possibilità di potersi riunire in associazioni, è stata resa possibile grazie alla sentenza della Corte Costituzionale n. 120/2018. Tale disposto ha riconosciuto, dopo quasi settant'anni, anche ai militari il diritto sancito dalla costituzione repubblicana di potersi associare in organismi professionali a carattere sindacale. L'incontro è stato inoltre un momento per illustrare i servizi di patronato, Caf, tutela del cittadino e dei lavoratori a cui i tesserati della USIF potranno far ricorso in caso di necessita e con le medesime condizioni stabilite per i tesserati della UIL.

Il 15 febbraio al Sociale di Castiglione Jannuzzo con “Siciliano per caso”

Sabato 15 febbraio alle ore 21 sul palco del Sociale di Castiglione delle Stivere l'attore Gianfranco Jannuzzo con "Siciliano per caso" di Andrea Lolli e Roberto D'Alessandro, quest'ultimo anche regista.

La grande capacità istrionica di Gianfranco Jannuzzo ci accompagna nel viaggio di Giovannino Pattarizzuti, siciliano che nasce in una famiglia povera, composta da dodici figli, padre madre e nonni, che parte per vicissitudini amorose e vaga per l' Italia, con mille difficoltà ad adattarsi a realtà regionali differenti dalla sua. Alla fine del suo viaggio il protagonista si rende conto che non poteva nascere che siciliano e decide di ritornare a casa, riscoprendo il legame profondo con la sua terra.
L'ilarità del pubblico si scatena grazie all'interpretazione di decine di personaggi in situazioni comiche divertentissime e alla straordinaria maestria nel parlare alla perfezione tutti i dialetti d'Italia, dal siciliano al calabrese, dal napoletano al romano, dal milanese al veneziano.

INFO E PRENOTAZIONI
I biglietti di tutti gli spettacoli della stagione teatrale sono disponibili sul sito vivaticket.it dal 15/10/2019; i biglietti rimanenti saranno messi in vendita al botteghino del Teatro Sociale nei due giorni antecedenti lo spettacolo, ovvero 13 e 14 febbraio 2020 dalle ore 17.00 alle ore 19.00 e il giorno dello spettacolo, 15 febbraio dalle ore 20.30 alle ore 21.00.
Platea e palchi € 25,00
Loggione (posti non numerati) € 15,00
Ridotto (posti numerati) per studenti under 21 € 20,00

Grana Padano al campus innovazione per la sostenibilità

Il Consorzio Tutela Grana Padano parteciperà al Campus Italiano dell'Innovazione Sociale del 5 e 6 febbraio, rinnovando sostegno ed attenzione all'iniziativa promossa da Social Innovation Academy e Fondazione Triulza nel Milano Innovation District, rivolta a coinvolgere i giovani nella comprensione e nell'utilizzo delle nuove tecnologie non solo nelle attività di produzione, ma anche a sostegno di cooperazione e terzo settore.

"Una tradizione cresce nel tempo se sa adeguarsi all'evoluzione dei bisogni e delle aspirazioni usando i linguaggi e gli strumenti della contemporaneità e restando sempre aperta e disponibile ad un'innovazione capace di consolidare i valori e le buone pratiche – spiega il presidente del Consorzio di Tutela, Nicola Cesare Baldrighi -. Il Grana Padano DOP ne è l'esempio. Nato nel 1135 nell'Abbazia cistercense di Chiaravalle, secoli di rispetto della ricetta originale di produzione lo hanno portato dalla pianura del Po in tutti i continenti, fino a diventare il formaggio a denominazione d'origine protetta più consumato nel mondo con 5.164.759 forme, oltre un terzo delle quali esportate".

Tema dell'edizione 2020 del Campus è "Shared City – dal gioco alla realtà", percorso che in 36 ore punterà a ipotizzare in vari ambiti uno sviluppo fondato sulla sostenibilità. "È un tema che da tempo vede le imprese del sistema del Grana Padano DOP impegnate a finanziare ricerche con atenei italiani ed europei che portino al più elevato benessere animale, alla riduzione dell'impatto ambientale e all'ulteriore miglioramento dei controlli di qualità – conclude Baldrighi – Vogliamo una filiera produttiva eco sostenibile, partendo dalla riduzione delle emissioni, da consumi energetici sempre più green e dall'utilizzo di packaging che azzerino l'utilizzo di plastica".

LAST MINUTE

Natura e Ambiente